Pixi.

Pixi is a creative multi-concept WordPress theme will help business owners create awesome websites.

Address: 121 King St, Dameitta, Egypt
Phone: +25-506-345-72
Email: motivoweb@gmail.com

Accumulo termico da Fotovoltaico

 

Migliorare le prestazioni del Fotovoltaico con l’Accumulo Termico

 

 

 

Quando si installa un impianto fotovoltaico si spera di abbassare di molto la bolletta elettrica ,  passato un anno si verifica che questo non è avvenuto .

Il motivo è che nella maggior parte dei casi non coincidono i tempi di consumo con quelli di produzione, e sì… l’energia elettrica va consumata subito contestualmente alla sua produzione, altrimenti va in rete.

Il risultato finale sarà che in un anno avrete consumato solo il 20% dell’energia prodotta dal vostro impianto Fotovoltaico  e svenduto il restante 80% alla rete.

 

Questo ci fa capire l’importanza di auto-consumare il più possibile l’energia prodotta dal nostro impianto F.V. per valorizzare al massimo l’investimento effettuato.

Uno dei sistemi per incrementare l’autoconsumo è quello di installare dei sistemi di accumulo elettrico con delle batterie.

In questo modo, durante la massima produzione di energia elettrica, la quota parte non utilizzata subito, verrà immagazzinata nelle batterie, per poi essere riutilizzata in secondo tempo.

Tuttavia, anche con questa tecnologia non riusciremo ad arrivare oltre al 60% di auto-consumo, lasciando il rimanente 40 % alla rete.

Questo è dovuto al fatto che le batterie verranno ricaricate con dei regolatori di carica che gestiscono il corretto (modus operandi) della ricarica, quindi preleveranno solo una quota parte dell’energia disponibile, poi una volta che le batterie saranno cariche, se non verranno utilizzate si tornerà a regalare energia alla rete.

Quindi, anche con i sistemi di accumulo elettrico, ci scivolerà via parecchia della nostra energia elettrica.

Nonostante ciò, c’è una seconda opportunità per accumulare energia ed è quella di fare l’accumulo termico.

L’Accumulo Termico

 

L’energia termica serve alla nostra abitazione sia per usi di acqua sanitaria che di riscaldamento.

Anche l’energia termica si può immagazzinare per poi essere riutilizzata in un secondo tempo.

Altra considerazione da fare è questa: ha più valore l’energia termica che quella elettrica.

 

 

 

accumulo termico da fotovoltaico

 

Grafico Andamento degli Accumuli

 

Solo in questo modo, porteremo l’autoconsumo del fotovoltaico al 100%, abbassando in maniera consistente la bolletta elettrica, ma anche quella termica, perché la caldaia a gas verrà usata di meno, in quanto avremo sempre acqua calda generata dal fotovoltaico gratis.

 

Sopra vediamo uno schema d’insieme ideale di come dovrà essere fatto un accumulo elettrico e termico su un impianto fotovoltaico esistente.

Gli elementi che dobbiamo inserire per realizzare l’Accumulo Termico sono sostanzialmente 3

 Il Surplus Energy Capture

Un serbatoio di accumulo di  buone dimensioni ben coibentato

Una Resistenza elettrica di almeno 2 Kw.

La logica di funzionamento dell’Impianto è questa ;

Il surplus Energy Capture legge tramite la sonda TA l’energia elettrica prodotta dal F.V. in Uscita, praticamente quella che non siamo riusciti a catturare nè con le batterie nè con il consumo della casa, quindi l’energia che andremo quasi a regalare alla rete.

Una volta letto questo valore di energia , questo dato verrà inviato ad un processore che tramite un’apposito regolatore di potenza modulerà l’assorbimento elettrico della resistenza adattandolo alla reale disponibilità di energia residua del fotovoltaico.

In questo modo preleveremo solo l’energia del fotovoltaico per produrre acqua calda.

Praticamente stiamo producendo acqua Calda gratis con il sole , la stessa funzione che fà un solare termico.

Con questa modifica il nostro impianto fotovoltaico lo abbiamo trasformato anche in solare termico aumentandone il Valore.

Interpellateci per preventivi.