Pixi.

Pixi is a creative multi-concept WordPress theme will help business owners create awesome websites.

Address: 121 King St, Dameitta, Egypt
Phone: +25-506-345-72
Email: motivoweb@gmail.com
Accumulo termico da fotovoltaico ste-pignotti

Surplus Energu Capture

Per poter sfruttare al massimo  l’energia prodotta dal nostro  impianto fotovoltaico, come abbiamo  già spiegato negli articoli

dedicati ai sistemi di accumulo, possiamo immagazzinare  “l’energia di scarto“cioè l’energia prodotta dal FV. non autoconsumata

dalla casa   sotto forma di elettricità o di Calore.

 

In questo articolo spieghiamo quali dispositivi occorrono per accumulare in maniera corretta l’energia di scarto sotto forma di Calore.

La prima cosa che ci  occorre è un dispositivo di lettura che quantifichi quanta energia di scarto viene regalata alla rete

Poi serve un’altro dispositivo che moduli l’assorbimento elettrico di un carico resistivo in base ai dati ricevuti dal dispositivo di lettura

in pratica si adeguerà il prelievo di energia in base a quella realmente disponibile prodotta dal fotovoltaico , evitando di prelevare energia dalla rete,

porteremo l’autoconsumo del nostro fotovoltaico al 100%, e di conseguenza abbasseremo i costi energetici Termici oltre a quelli elettrici.

Con questa modifica  avremo trasformato il fotovoltaico anche in Solare termico, e per 9 mesi l’anno avremo acqua sanitaria gratis

prodotta dal Sole

 

Questa interfaccia che noi chiameremo Surplus Energy Capture è il cuore dell’accumulo termico da fotovoltaico.

L’uscita di potenza di questa interfaccia verrà collegata ad una resistenza elettrica o ad una cella Ionica per generare calore che verrà

immagazzinato in un serbatoio di accumulo più o meno grande a seconda il caso,  ed  essere poi utilizzato in un secondo tempo

Il Surplus Energy Capture esiste sia in versione monofase che trifase, in varie taglie di potenza.

Interpellateci per preventivi